Edouard Vuillard
Il viale

Il viale
Edouard Vuillard (1868-1940)
Il viale
1907-1908
Pittura alla colla su tela
Cm 230 x 164
© RMN-Grand Palais (musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski


Il viale, sottobosco Amfreville

L'allée [Il viale]


Intorno al 1900, una nuova fase creativa si apre nella carriera di Vuillard. La sua arte sviluppa una pittura influenzata dall'impressionismo di Monet, con quadri sempre più aperti alla luce del sole e attraversati da colori più vivaci. Il viale, che con I lillà e Il covone è uno dei tre pannelli decorativi realizzati per i principi Antoine e Emmanuel Bibesco tra il 1900 e il 1908, rappresenta in modo particolare questo nuovo stile. In un sottobosco assolato, alla fine di un viale che scava lo spazio della tela, Lucy Hessel è ritratta con indosso un abito di colore malva chiaro.
Da alcuni anni, Lucy e Vuillard vivono una tumultuosa relazione amorosa, sotto lo sguardo apparentemente indifferente del marito della donna, Jos Hessel, mercante d'arte e amico del pittore. Lucy è ovviamente diventata una delle modelle preferite di Vuillard e Il viale rappresenta il maggiore ritratto che l'artista abbia mai dedicato alla giovane donna.

Per la composizione di quest'opera, come nel caso di Il covone, il pittore si è direttamente ispirato ad una fotografia che ritrae Lucy con il suo cane Basto, la panchina di legno, il viale, disposti esattamente come sulla tela. Vuillard, tuttavia, non si accontenta soltanto di "ricopiare" l'immagine che egli stesso ha fotografato. L'artista, infatti, considera le fotografie come schizzi che risvegliano in lui "mille ricordi". Difatti, molto tempo dopo, negli anni venti e trenta del XX secolo, quando l'artista tira fuori le vecchie copie per ritoccare Il covone e Il viale perché insoddisfatto del risultato, attribuisce a queste immagini il semplice ruolo di promemoria. In quest'occasione, il 15 gennaio 1939, Vuillard affida al suo Diario, una delle sue riflessioni più rivelatrici: "importanza definitiva superiore del sentimento della sensazione di colore […] idea di trompe l'oeil dopo sterile o almeno limitata


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter