Claude Monet
La Rue Montorgueil a Parigi

la Rue Montorgueil a Parigi. Festa del 30 giugno 1878
Claude Monet (1840-1926)
la Rue Montorgueil a Parigi. Festa del 30 giugno 1878
1878
Olio su tela
Cm 81 x 50
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

La Rue Montorgueil à Paris. Fête du 30 juin 1878 [la Rue Montorgueil a Parigi. Festa del 30 giugno 1878]


La rue Montorgueil, come la sua gemella La rue Saint-Denis (Rouen, musée des Beaux-arts), viene spesso vista come una celebrazione del 14 luglio, festa nazionale francese. Il dipinto, infatti, è stata realizzato il 30 giugno 1878 in occasione della festa "della pace e del lavoro", istituita quello stesso anno dal governo. Questo evento è una delle celebrazioni organizzate per la terza Esposizione universale di Parigi, inaugurata soltanto poche settimane prima e che pretende di assurgere a simbolo della rinascita della Francia dopo la disfatta del 1870. Il 30 giugno 1878, giorno in cui si celebra l'entusiasmo nazionale, è anche l'occasione per dare ulteriore vigore al regime repubblicano che ha assunto la guida del paese ma che è, a pochi mesi di distanza dai feroci scontri del 1876-1877 che hanno visto violentemente opporsi i suoi sostenitori e i conservatori, non è ancora abbastanza forte. Soltanto due anni dopo, nel 1880, il 14 luglio viene proclamato festa nazionale francese.

Questo quadro mostra una veduta osservata ad una certa distanza di un paesaggio urbano, ad opera di un pittore che non si mischia alla folla ma che si limita ad osservarla da una finestra. I tre colori che Monet fa vibrare sono quelli della Francia moderna.

La tecnica impressionista, con le sue molteplici piccole pennellate di colore descrive bene l'animazione della folla e lo sventolio delle bandiere. Questo fatto spinge lo storico americano Philip Nord a ritenere che, tale tecnica, si sposi perfettamente con la rappresentazione del "momento repubblicano" che segna la nascita di una società democratica ed il suo radicamento nella Francia contemporanea. Con questo quadro, Monet rivela un aspetto nascosto della modernità, nello stesso momento in cui egli agisce quasi in veste di "reporter" .


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter