Musée d'Orsay: Archivi

Archivi

Acquisizioni, 2015

31 schizzi del concorso del Prix de Rome

Jean-Jacques HennerAdamo ed Eva trovano il corpo di Abele© Musée d'Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
"Perché un bello schizzo ci piace di più di un bel quadro? È che c'è più vita, meno forme. [...] Forse lo schizzo ci affascina così tanto perché, essendo [sic] indeterminato, lascia maggiore libertà alla nostra immaginazione che vi vede tutto ciò che le pare".
Denis Diderot, Salon del 1767


A giugno 2015, il museo d'Orsay ha acquisito una serie di 31 schizzi realizzati tra il 1825 e il 1861 in occasione del concorso del Prix de Rome per la composizione o paesaggio storico.

Elargito ogni anno dall'Institut de France, il Prix de Rome permetteva all'allievo più brillante della scuola di Belle Arti di Parigi di completare il suo percorso formativo con un soggiorno di cinque anni nella Città eterna, a Villa Medici.
Durante l'ultima prova i partecipanti dovevano eseguire, a partire da un soggetto tratto dalla mitologia o dalla storia antica, uno schizzo disegnato e dipinto della loro futura composizione, a cui seguiva un quadro finito di grandi dimensioni (oggi conservati tutti alla Scuola nazionale superiore di Belle Arti di Parigi).

Al termine del concorso, gli allievi della bottega del pittore neoclassico Francois-Edouard Picot ricompensati dalla giuria erano soliti regalare al maestro il loro schizzo dipinto (o una copia dello stesso formato).
La serie qui esposta comprende trentuno schizzi realizzati tra il 1825 e il 1861 da ventuno suoi allievi. Al pari delle botteghe di Heim, Cogniet o Delaroche, quella di Picot fu tra le più importanti dell'epoca, da cui uscirono grandi nomi della pittura accademica della seconda metà del secolo, come Achille Bénouville, William Bouguereau, Alexandre Cabanel, Jean-Jacques Henner, Jules-Eugène Lenepveu, Louis-Hector Leroux o ancora Emile Levy, tutti rappresentati in questa sezione.

Questa serie di "schizzi-esercitazioni" (Bruno Foucart), di cui è stata fortunatamente preservata la coerenza, è anche la testimonianza delle grandi costanti dell'insegnamento accademico ereditato da David (composizione, disegno, modelli antichi), così come delle evoluzioni lente ma significative della pittura storica verso la drammatizzazione romantica o le raffinatezze ingresiane.

Acquisizioni, 2014

Acquisizioni, 2013

Acquisizioni, 2012

Acquisizioni, 2011

Verso l'alto

Acquisizioni, 2010

Verso l'alto

Acquisizioni, 2009

Verso l'alto

Acquisizioni, 2008

Acquisizioni, 2007


Verso l'alto

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
TwitterInstagramGoogle+YouTubeDailymotion