Jean-Camille Formigé
Progetto per il monumento della Federazione

Progetto di monumento della Fédération
Jean-Camille Formigé (1845-1926)
Progetto di monumento della Fédération
1885
Matita, mina di piombo, acquerello
Cm 66 x 103
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Projet de monument de la Fédération [Progetto per il monumento della Federazione]


Essendo oramai prossimo il centenario della Rivoluzione francese, Formigé propone di edificare un monumento che commemori la celebre Festa della Federazione organizzata il 14 luglio 1790. Questa ricorrenza celebrativa della presa della Bastiglia si era svolta sul Campo di Marte in presenza del sovrano Luigi XVI. L'evento diede luogo al raduno di rappresentati di tutte le classi e di tutte le province francesi che si svolse nella cornice di sontuose decorazioni effimere, per celebrare la libertà e i diritti del popolo francese. Formigé, dal canto suo, propone di erigere il suo monumento sul Campo di Marte.

L'architetto che aveva frequentato l'accademia delle Arti decorative specializzandosi nella disciplina dell'ornato, disegna un incantevole tempio circolare, una specie di tholos, collocato sopra un'immensa piattaforma circondata da una balaustra. Il tutto è scandito da grandi figure allegoriche alate e da Fame equestri che suonano al tromba. La cupola, infine, è sormontata da statue allegoriche raffiguranti la Libertà, l'Uguaglianza e la Fraternità.
Curiosamente, però, l'edificio fa più che altro riferimento ai celebri Folies (padiglioni) con cui la nobiltà del XVIII secolo amava decorare i giardini, che al neoclassicismo austero dei progetti rivoluzionari. Formigé , tuttavia, ne modifica completamente le proporzioni dotando lo stesso di una imponente scala. L'opera, per la sua decorazione eclettica, è molto caratteristica del suo tempo




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter