Thomas Abel Prior
La regina Vittoria mentre inaugura l'Esposizione universale del 1851

La regina Vittoria mentre inaugura l'Esposizione Universale del 1851 al Crystal Palace di Londra
Thomas Abel Prior (1809-1886)
La regina Vittoria mentre inaugura l'Esposizione Universale del 1851 al Crystal Palace di Londra
1851
Acquerello con lumeggiature eseguite con gouache bianca
Cm 20,5 x 40
© Musée d'Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt

La reine Victoria inaugurant l'Exposition universelle de 1851, au Crystal Palace de Londres [La regina Vittoria mentre inaugura l'Esposizione universale del 1851, al Crystal Palace di Londra]


Thomas Abel Prior, è un disegnatore, acquerellista ed incisore, che incise a bulino l'opera di Turner e visse per molti anni a Calais insegnando disegno. Tramite questo acquerello, ci trasmette l'immagine di uno dei principali monumenti del XIX secolo: il Crystal Palace.

Costruito da uno specialista delle serre, Joseph Paxton, per la prima grande Esposizione universale che si tiene a Londra nel 1851, quest'edificio fa scalpore per la sua architettura fiabesca. Lungo 563 metri, il Crystal Palace è completamente trasparente dato che è fatto di vetro e ghisa. Fu certamente questa caratteristica che gli valse il soprannome di "Palazzo di cristallo", utilizzato per la prima volta nella gazzetta satirica Punch.
Il suo soffitto è attraversato da due grandi navate trasversali a volte con archi a tutto sesto. L'altezza dell'edificio consente di porre all'interno dello stesso, con funzione decorativa, alcuni alberi di grandi dimensioni provenienti da Hyde Park. Come mostra l'acquerello di Prior, l'architettura semplice del Crystal Palace permette vedute lontane e lunghe prospettive.

Il Crystal Palace segna le origini degli edifici prefabbricati. Coadiuvato dall'ingegnere Charles Foxes, Paxton, progetta un palazzo interamente mobile che viene del resto smontato e rimontato in maniera più monumentale a Sydenham (Kent), dove Camille Pissarro ha occasione di ammirarlo e dipingerlo nel 1870 (Oslo, Nasjonalgalleriet). Il sistema, tuttavia, non è ancora perfettamente collaudato al punto che questa operazione risulta alla fine molto più cara del prezzo di costruzione dell'edificio. Il Crystal Palace, che ha influenzato tutta una generazione di palazzi delle esposizioni, è andato sfortunatamente distrutto a causa di un incendio nel 1936.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter