Manifattura di Creil & Montereau
Servizio Kioto

Piatto da dessert, servizio Kioto
Manifattura di Creil & Montereau
Piatto da dessert, servizio Kioto
1878-1884
Maiolica fine, decorazione impressa e dipinta sotto vetrina, lumeggiature dorate
Cm 21,1 x 21,1
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Christian Jean


Piatto da dessert, servizio Kioto
Piatto da dessert, servizio Kioto

Piatto da dessert, servizio Kioto


Il modo migliore per illustrare l'immenso successo che il Giapponismo riscosse negli anni 1870-1880 è certamente rappresentato dalle numerose applicazioni al supporto più tipicamente borghese dell'epoca: il piatto da tavola in porcellana o in maiolica. Nel 1866, Félix Bracquemond ha già realizzato per Eugène Rousseau, mercante e produttore di vetro e ceramiche, un servizio di maiolica fine con decorazione impressa raffigurante motivi floreali e figure con soggetti animali ispirati liberamente soprattutto alle opere di Hokusaï e Hiroshige. Così facendo Bracquemond è stato sicuramente uno dei primi ad introdurre nelle arti industriali francesi il gusto giapponesizzante.

L'entusiasmo popolare per gli oggetti in stile giapponese si mantiene molto vivace fino agli inizi degli anni ottanta del XIX secolo. Il servizio Kioto, prodotto a Creil e Montereau, continua ad offrire scene sapientemente disposte e soggetti tipicamente giapponesi. Nella parte centrale del piatto qui esposto, sono visibili un uomo e due donne con indosso abiti tradizionali. Sullo sfondo, invece, possiamo ammirare la rappresentazione di un paesaggio che assomiglia al monte Fuji. A sinistra, osserviamo un uccello disegnato nello stile delle stampe monocrome all'inchiostro di china e, sul fondo, un miscuglio di motivi decorativi e di rappresentazione vegetale. Ogni elemento, in linea con lo" stile giapponese" è rappresentato in riquadri parzialmente embricati. Concludiamo facendo notare come l'aver voluto aggiungere un piatto quadrato proveniente dall'estremo oriente sopra un piatto occidentale con bordo, rappresenta un magico gesto d'intesa al modo in cui la manifattura europea si ispira direttamente alle arti dell'Estremo Oriente.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter