Emile Gallé
Acque stagnanti, vaso coperto

Acque stagnanti vaso coperto
Emile Gallé (1846-1904)
Acque stagnanti vaso coperto
1889 -1890
Cristallo soffiato a più strati, fondo smerigliato, strato superficiale parzialmente martellato, frammenti di vetri scolpiti, inclusioni di particelle metalliche (argento e mica)
Cm 24 x 11
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jim Purcell


Acque stagnanti vaso coperto
Acque stagnanti vaso coperto

Eaux dormantes, pot couvert [Acque stagnanti, vaso coperto]


La vita acquatica è uno dei temi preferiti da Gallé il quale ammira l'arte dell'Estremo-Oriente e che, in quest'opera, si ispira alla ceramica giapponese. Acque stagnanti è una delle più belle e delle più riuscite realizzazioni dal mastro vetraio lorenese. Per evocare l'atmosfera poetica di uno stagno all'imbrunire, viene applicata una complessa tecnica che arriva alle bolle d'aria che affiorano alla superficie del vetro e a quella delle acque stagnanti. Una libellula e una falena animano la natura immobile. Il vaso con coperchio è di cristallo soffiato successivamente scolpito e impreziosito con inclusioni di frammenti di vetro bianco e di particelle d'argento.

Una quartina di Victor Hugo, tratta dalla raccolta I Raggi e le Ombre  del 1840, è scolpita sotto l'ala destra della grande libellula e contribuisce ad amplificare il piacere degli occhi tramite la virtù incantatoria delle parole:
"La fremente libellula
guarda il globo con i suoi occhi
nello splendido stagno dove pullula
tutto un mondo misterioso"

En 1890, Gallé regala questa la sua creazione a un amico di vecchia data, Roger Marx. Quest'ultimo, funzionario del ministero dell'Istruzione pubblica e delle Belle-Arti nonché critico d'arte non smise mai di sostenere Gallé e di difendere l'arte "moderna", dimostrandosi contrario alla separazione imposta tra arti maggiori e arti minori. Questa disputa giunge ad una felice conclusione l'anno seguente quando Acque stagnanti partecipa al Salon della Société nationale des beaux-arts del 1891, il primo Salon ufficiale che accetta di esporre oggetti decorativi accanto ad opere di pittura e di scultura.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter