Louis Majorelle
Tavolo da salotto

Tavolo da salotto
Louis Majorelle (1859-1926)
Tavolo da salotto
1898 circa
Noce scolpito e modanato, intarsio di vari tipi di legno
Cm 76,5 x 120 x 70
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean-Gilles Berizzi


Tavolo da salotto
Tavolo da salotto (dettaglio)

Table de salon [Tavolo da salotto]


Proprio sotto l'influsso di Emile Gallé, Louis Majorelle si lancia, alla metà degli anni novanta del XIX secolo, nella realizzazione dei "mobili contemporanei decorati dal vero", per riprendere un'espressione dello stesso Gallé. Tuttavia, in un breve lasso di tempo, l'artista elabora uno stile del tutto personale, immediatamente riconoscibile. Egli, infatti, opta per una maggiore astrazione nel tracciato degli intarsi così come nel modellato delle parti scolpite.

Questo tavolo illustra alla perfezione i mezzi messi in opera da Majorelle per distinguersi dal suo maestro. Da Gallé derivano certamente l'estensione degli intarsi e i motivi floreali scolpiti nella parte superiore dei piedi. Tuttavia, non possiamo non constatare il notevole avanzamento del processo di stilizzazione. Le foglie e i ricci del marrone sono trattati in modo ampio e vigoroso che punta più ad un intento decorativo che ad un'evocazione del fogliame.

Questo modello "ricco", del quale non si conosce ai nostri giorni nessun altro esemplare, viene in un secondo momento declinato in una versione più semplice, di fabbricazione sicuramente meno onerosa. Il piano del tavolo ha perso le sue dolci e sapienti curve a vantaggio di un rettangolo più stretto, le castagne sono scomparse, lasciando posto alle sole foglie private di ogni idea di struttura e di nervatura.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter