Edmond Lachenal
Vaso a tre anse

Vaso a tre anse
Edmond Lachenal (1855-1955)
Vaso a tre anse
1900 circa
Maiolica
Cm 24,5 x 25,7
© DR - Musée d'Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt


Vaso a tre anse
Vaso a tre anse

Vase à trois anses [Vaso a tre anse]


Disegnatore, pittore e scultore, Edmond Lachenal fu soprattutto un ceramista di grande valore. Per dieci anni lavora presso il ceramista alsaziano Théodore Deck diventando presto il suo capo bottega, fino a quando, nel 1880, decide di mettersi in proprio aprendo una bottega nella periferia parigina. In un primo tempo produce maioliche Iznik, in seguito, a partire dal 1890, si dedica al gres, quindi al gres fiammato, continuando a prediligere le forme e le decorazioni giapponesizzanti. Agli inizi del novecento, Lachenal abbandona la ceramica per dedicarsi all'arte drammatica, affidando nel 1904 la gestione della sua bottega alla moglie e al figlio Raoul. Inizia allora a recitare con Sarah Bernhardt, con la quale, secondo certe voci, intrecciò una relazione. Risposatosi nel 1913, da quel momento si dedica alla pittura di cavalletto e ai pastelli.

Questo vaso, benché non sia stato completamente smaltato con il famoso “blu Deck”, un turchese di identica tonalità, ma più chiaro e più brillante, elettrico come si diceva, dimostra comunque che Lachenal ricevette i primi rudimenti presso la bottega del maestro Théodore Deck.
Con l'applicazione di un procedimento che costui aveva messo a punto, l'impiego di una coperta trasparente esalta il modellato del pezzo ombreggiando le rientranze con una tinta più cupa per accumulazione. Il disegno del vaso imita una montatura di cuoio che avvolge un elemento senza prese per facilitare il suo trasporto come le anfore antiche. La fluidità della linea, le piccole anse fissate al collo e soprattutto la posizione particolare delle maniglie laterali che abbracciano la pancia suggeriscono di fissare la realizzazione dell'oggetto intorno al 1900.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter