Louis Comfort Tiffany
Vaso

Vaso
Louis Comfort Tiffany (1848-1933)
Vaso
1900
Favrile glass
Cm 17,5; diametro all'apertura cm 7,4
© DR - RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / René-Gabriel Ojéda

Vase [Vaso]


Figlio di Charles Tiffany, il fondatore di Tiffany and Co, la famosa società di gioielleria-orificeria di New York, Louis Comfort Tiffany esordisce come pittore poi come decoratore d'interni, prima di appasionarsi all'arte del vetro. Nel 1893, egli fonda la prima fabbrica del vetro che diventa famosa con il suo nome e che produrrà, nei decenni seguenti, numerosi oggetti, in particolare vetrate e lampade. Questo artista è passato alla storia soprattutto per la creazione del "favrile glass" che diventa la firma delle creazioni in vetro di Tiffany. La parola deriva da un termine inglese del XVIIe secolo, "fabrile" il cui significato è "che appartiene ad un artista o alla sua arte". Tale termine illustra in modo esemplare l'importanza che gli artigiani e le loro attività rivestivano in quel periodo.
Tiffany cerca di riprodurre l'effetto iridato dei vetri antichi conferendo ai materiali da lui utilizzati un aspetto lucido e cangiante ottenuto grazie all'aggiunta di sali metallici nel vetro di fusione. In questo caso, il vaso coniuga con rara eleganza frammenti d'oro, filigrane bianche e decorazioni di convolvolo.
Questo vaso è acquistato per il museo del Luxembourg nel 1901 dal noto mercante d'arte Siegfried Bing, la cui galleria L'Art nouveau aperta in rue de Provence promuove la diffusione delle creazioni artistiche contemporanee in Francia. Questo vaso fu anche presentato alla Esposizione universale di Parigi del 1900, che segnò il trionfo di Tiffany.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter