Odilon Redon
Calibano

Calibano
Odilon Redon
Calibano
Disegno a carboncino su carta camosciata
Cm. 49,9 x 36,7

Caliban [Calibano]


Negli anni settanta, periodo dei "neri" (disegni a carboncino), Odilon Redon affronta soggetti letterari, fantastici e visionari in cui si esprimono ricerche metafisiche, prima di ritornare, agli inizi degli anni ottanta, al colore. Calibano, personaggio della Tempesta di William Shakespeare, è stato un importante soggetto di ispirazione nell’arte di Redon, ripreso in più opere tra cui una pittura tardiva (1895-1900 circa) e di piccolo formato, il sonno di Calibano (museo d'Orsay).

Iniziato al darwinismo e alle teorie scientifiche contemporanee sul cambiamento degli esseri viventi, Redon interpreta il mito del selvaggio del rinascimento elisabettiano attraverso la rappresentazione di questo personaggio strano, essere ibrido, intimamente legato al mondo vegetale. Il museo d'Orsay possiede una collezione straordinaria di opere di Odilon Redon grazie alla donazione di Aïri (figlio dell’artista) e di Suzanne Redon.

Scheda Redon




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter