Julien-Adolphe Duvocelle
Teschio con gli occhi fuori dalle orbite

Teschio con gli occhi fuori dalle orbite
Julien-Adolphe Duvocelle (1873-1961)
Teschio con gli occhi fuori dalle orbite
Matita e carboncino
Cm 36 x 25
© DR - RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean-Gilles Berizzi


Teschio con gli occhi fuori dalle orbite

Crâne aux yeux exorbités [Crâne aux yeux exorbités [Teschio con gli occhi fuori dalle orbite]


Quest'opera è riconducibile alla vena macabra dell'artista. Essa sembra poco conforme agli intenti moraleggianti e religiosi dei memento mori. Attraverso questa locuzione latina che letteralmente significa "Ricordati che devi morire, vengono indicate le tradizionali rappresentazioni di scheletri , che devono stimolare nello spettatore una riflessione sulla fragilità dell'esistenza umana.

Sappiamo che negli anni della sua formazione all'Ecole des Beaux-Arts ovvero la Scuola Superiore di Belle-Arti, Julien-Adolphe Duvocelle fu allievo di Bonnat, anche questi pittore accademico famoso per i suoi ritratti molti dei quali sono custoditi presso il museo d'Orsay. Dalla lettura dei libretti dei Salon degli artisti francesi, dove Duvocelle espone regolarmente tra il 1897 e il 1927, si apprende che anche tale artista si dedica prevalentemente al genere del ritratto e, più precisamente, ai ritratti di donne. In occasione dell'esposizione universale del 1900, Duvocelle ottiene una medaglia di bronzo con Ritratto di mia madre.

Il ghigno beffardo e gli occhi fuori dalle orbite del teschio che si china in avanti, le mani che sembrano aggrappate al bordo di un sudario, evocano un simbolismo esasperatamente morboso e quasi provocatore. Quest'impressione è ulteriormente rafforzata dalla cornice dove ai lati è esposta una fila di ossa, proprio come nelle decorazioni delle catacombe. Il pensiero corre, senza che l'opera possa esservi direttamente paragonata, alle scheletriche e raggrinzite streghe di Goya o di Ensor.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter