Edouard Vuillard
A letto

A letto
Edouard Vuillard (1868-1940)
A letto
1891
Olio su tela
Cm 74 x 92
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / DR

Au lit [A letto]


Questa opera è la più brillante variazione formale cheVuillard dedicò ad uno dei temi prediletti dalla cultura simbolista, il sonno e il venir meno della coscienza. A letto s'impone come un'opera magistrale, in particolar modo per le sue dimensioni che interrompono il tradizionale piccolo formato spesso utilizzato dagli artisti Nabis. L'opera rivela inoltre tutto il suo valore per il carattere ambivalente delle sue intenzioni, in bilico tra una sorta di raccoglimento ed un senso dell'umorismo, se non della caricatura.

Lavorata facendo ricorso a strisce di colore uniformi e piatte e con una spiccata consapevolezza dell'importanza espressiva dello scorcio, in parte derivata dalle stampe giapponesi, la composizione si fonda su un reticolo di linee orizzontali e verticali che si ammorbidiscono intorno al viso del personaggio. La gamma cromatica piatta e neutra dell'insieme traduce l'idea del silenzio.Tale gamma si ravviva soltanto per la figura umana e la croce troncata da una striscia orizzontale. La presenza di questo simbolo non ha nulla di sorprendente se pensiamo all'educazione ricevuta da Vuillard presso i frati maristi e al misticismo che accompagnò gli esordi dei Nabis.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter