Hector Guimard
Divano "fumoir"

Divano "fumoir"
Hector Guimard (1867-1942)
Divano "fumoir"
1897
Altezza cm 260; larghezza cm 262; profondità cm 66
Cm 260 x 262 x 66
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / K. Ignatiadis

Banquette de fumoir [Divano "fumoir"]


La principale rivendicazione della corrente dell'Art Nouveau, di cui Hector Guimard è uno dei più importanti esponenti francesi, è l'unità dell'architettura, dell'arredamento e della disposizione degli ambienti. L'oggetto decorativo o il mobile non deve restare isolato in una stanza ma, al contrario, deve essere perfettamente integrato allo stile dell'intera abitazione. Guimard, conosciuto soprattutto per aver realizzato le insegne in ferro della metropolitana parigina, applica questo principio ad uno dei suoi principali edifici da lui progettati, il Castel Béranger nel XVI-esimo arrondissement di Parigi, per il quale disegna tutti i mobili.

Un'altra caratteristica dell'Art Nouveau è l'ispirazione al mondo vegetale; in questo specifico caso, il richiamo alle piante ed ai fiori traspare nell'animazione di questo divano asimmetrico il cui piede sembra un tronco da dove spuntano i rami flessibili, animati come liane.

Questo mobile originale, quasi stravagante, è stato concepito per essere posto nell'angolo di una stanza come attesta la vetrinetta che sembra come sospesa, sovrastata da una mensola che funge da tetto. L' imbottitura ricamata, originale del divano, è stata sostituita.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter