Henri-Edmond Cross
La capigliatura

La capigliatura
Henri-Edmond Cross (1856-1910)
La capigliatura
1892 circa
Olio su tela
Cm 61 x 46
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / DR

La chevelure [La capigliatura]


La modella di questa opera intitolata La Capigliatura, è Irma Clare, all'epoca moglie di Hector France ma che in seguito sposerà l'artista. Nascosto dietro folte e lunghe ciocche di capelli, il viso scompare del tutto per lasciare posto in primo piano alla capigliatura che diventa il vero ed unico soggetto della tela.

L'inquadratura serrata sul busto della donna seduta di tre quarti conferisce alla figura una certa monumentalità ma consolida altresì l'importanza attribuita a questa chioma che, tagliata dal bordo della tela, esce dal quadro. Una simile inquadratura, voluta proprio dal pittore, non può non ricordare quella che caratterizzava le stampe giapponesi tanto ammirate dall'artista stesso. Cross fa inoltre prova di una grande economia di mezzi sia nella composizione della scena dove il soggetto spicca semplicemente su uno sfondo neutro, sia nella tavolozza di colori utilizzata dove tutto è un'armonia di tonalità brune e malva.

Nel 1892, quando il pittore dipinge questa opera, il tema della donna intenta nella sua toeletta quotidiana è oramai ricorrente nei pittori. Tema prediletto da Edgar Degas, fu anche ripreso dagli artisti neoimpressionisti tra i quali possiamo annoverare lo stesso Cross. Tuttavia, malgrado la tecnica utilizzata, non è alla Donna che si incipria di Georges Seurat (1889-1890, Courtauld Institute di Londra) o alla Donna che si pettina, opus 227 o Arabeschi per una stanza da toeletta di Paul Signac (1892, collezione privata) che La Capigliatura fa maggiormente eco. Il quadro di Cross evoca molto più verosimilmente l'atmosfera sospesa e incantata e l'aspetto decorativo di Ragazze in riva al mare di Puvis de Chavannes (1879, museo d'Orsay).


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter