Vincent van Gogh
La meridiana

La Meridiana o la Siesta (ispirata a Millet)
Vincent van Gogh (1853-1890)
La Meridiana o la Siesta (ispirata a Millet)
Dicembre 1889-gennaio 1890
Olio su tela
Cm 73 x 91
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

La méridienne ou La sieste (d'après Millet) [La Meridiana o la Siesta (ispirata a Millet)]


La Meridiana fu dipinta durante il soggiorno di Van Gogh a Saint-Rémy di Provence nel periodo in cui l'artista si trovava ricoverato in ospedale. La composizione trae ispirazione da un disegno che Millet aveva eseguito per la serie Le quattro ore del giorno. Vincent spiega al fratello il suo modo di procedere con queste parole: "più che altro è come tradurre in un'altra lingua, quella dei colori, le impressioni del chiaroscuro in bianco e nero". Van Gogh ha imitato in più di un'occasione le opere di Millet da lui ritenuto come "un pittore più moderno di Manet". Fedele alla composizione originale perfino nei particolari della natura morta in primo piano, Van Gogh riesce a fare completamente sua questa scena di riposo che, nell'opera di Millet, simboleggia la Francia rurale degli anni sessanta del XIX secolo. Questa ritrascrizione personale passa essenzialmente attraverso una sequenza cromatica basata sul contrasto dei colori complementari blu-viola e giallo-arancio. Nonostante il carattere rassicurante del soggetto, in quest'opera ritroviamo l'intensità unica dell'arte di Van Gogh.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter