Frantz Metzner
Il Peso del Dispiacere

Der Leidtragende  [Il Peso del Dispiacere]
Frantz Metzner (1870-1919)
Der Leidtragende [Il Peso del Dispiacere]
1913 circa
Statua in gesso con patina di grafite
Cm 56 x 25,4 x 37
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Der Leidtragende [Il Peso del Dispiacere]


Lo stile di Metzner rientra nella doppia sfera di influenza del simbolismo e delle arti decorative viennesi. Il Peso del Dispiacere, mostra intorno al 1913 una stilizzazione crescente, ma anche un'espressione intensa ed una tematica di buon grado caratterizzata dal mistero o dal dramma. L'articolazione delle forme è fortemente accentuata e, ritmata da linee profonde e contrastanti, piega il corpo in base a superfici quasi geometriche.
Il Peso del Dispiacere, opera eseguita a grandezza naturale in bronzo per una tomba, è esemplare del cambiamento in corso nei primi decenni del XX secolo e conferisce al suo autore una grande notorietà. Originario di Bohême, Metzner lavorò principalmente a Berlino e a Vienna. Le sue sculture ottennero un certo successo all'Esposizione universale di Parigi del 1900 e, a partire da questa data, la critica cominciò ad interessarsi seriamente a lui.

La provenienza di questo gesso riveste un interesse particolare: apparteneva ad un architetto viennese molto attivo nel grande movimento della Secessione viennese. Metzner frequentava questo ambiente ed in particolare la cerchia del pittore Klimt. Egli collaborò anche con numerosi architetti, mostrandosi preoccupato, nel periodo dell'anteguerra e come tutti questi artisti, per la sintesi delle arti.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter