Jean-Paul Laurens
La scomunica di Roberto II il Pio

La scomunica di Roberto II il Pio
Jean-Paul Laurens (1838-1921)
La scomunica di Roberto II il Pio
1875
Olio su tela
Cm 130 x 218
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

L'Excommunication de Robert le Pieux [La scomunica di Roberto II il Pio]


Jean-Paul Laurens fu uno degli ultimi grandi pittori storici della fine del XIX secolo, proprio nel periodo in cui il genere era entrato in una fase di irrimediabile declino. Autore di alcuni celeberrimi quadri del Salon, ampiamente diffusi per mezzo della riproduzione e perfettamente simbolizzati dalla Scomunica di Roberto II il Pio, Laurens fu anche un decoratore che trasse soprattutto ispirazione dal Pantheon e dal Capitole di Tolosa nonché illustratore di riferimento dei Racconti dei tempi Merovingi d'Augustin Thierry.
Molto attaccato ai valori repubblicani e ferocemente anticlericale, Laurens mostra di prediligere soprattutto gli episodi oscuri della storia medievale che gli consentono di denunciare l'intransigemza religiosa in tutte le sue forme. Roberto II detto il Pio, figlio di Ugo Capeto, fu scomunicato per incesto da papa GregorioV per non aver ripudiato la sua seconda moglie, nonché lontana cugina, Berta di Borgogna.
Come è spesso di consuetudine nelle opere di Laurens, non è tanto l'atto in se stesso ad essere evocato ma le sue eloquenti conseguenze. Il quadro descrive così l'istante successivo all'annuncio della decisione papale. L'inquadratura obliqua ci mostra sia i prelati che escono dalla stanza, sia la prostrazione dei sovrani, lasciati da soli di fronte ad un dilemma crudele e terrificante. In questa tela, Laurens rivela la sua grandissima abilità nel raffigurare gli eventi, amplificando nel silenzio e nel vuoto che seguono questi attimi drammatici, i segni della condanna papale che sono lo scettro che, in preda allo sgomento, il re ha fatto cadere in terra ed il cero simbolicamente rovesciato.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter