Henri Paul Nénot
Monumento a Gambetta, progetto

Progetto di un monumento dedicato a Gambetta sul ponte della Concorde
Henri Paul Nénot (1853-1934)
Progetto di un monumento dedicato a Gambetta sul ponte della Concorde
1884
Acquerello, penna ed inchiostro
Cm 28 x 69
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Christian Jean

Projet d'un monument à Gambetta sur le pont de la Concorde [Progetto per un monumento in onore di Gambetta sul ponte della Concorde]


Nato nel 1838, Léon Gambetta è una delle massime personalità politiche francesi che si distinse nell' opposizione al Secondo Impero, nella difesa di Parigi nel 1871 e nella conquista delle libertà repubblicane. La sua prematura scomparsa, avvenuta nel dicembre del 1882, suscitò una viva e profonda emozione tanto che, l'idea di edificare un monumento alla sua memoria, prese rapidamente piede. Sin dal marzo del 1883, un comitato lancia una sottoscrizione che, sostenuta dal quotidiano Le Temps, raccoglie 350 000 franchi. Nel gennaio del 1884, il comitato stesso bandisce un concorso aperto a tutti gli artisti. Le condizioni imposte sono minime: tanto il luogo quanto la dimensione dell'opera sono a scelta dell'artista. L'unico vincolo richiesto è che il monumento deve fondere assieme le idee di "difesa nazionale" e di "fondazione della Repubblica".

Il progetto presentato da Henri Paul Nénot propone di ampliare la parte centrale del ponte della Concorde allo scopo di erigervi il monumento: la statua di Gambetta si trova, simbolicamente, sulla stessa prospettiva della Camera dei deputati. Molti candidati, del resto, hanno pensato di innalzare la statua davanti all'edificio. Collocato in questa posizione, il monumento di Nénot completa la decorazione del ponte, soggetto di discussioni da molti anni: sotto la Monarchia di Luglio, ben dodici statue raffiguranti uomini celebri ma giudicate troppo pesanti per la struttura del ponte, erano state rimosse.
L'architetto non dimentica di integrare la sua composizione nel panorama parigino grazie ad una splendida prospettiva ripresa in linea d'aria. La visuale si estende dalle torri di Sainte-Clotilde fino al Pantheon e a Notre-Dame sulla riva sinistra, tratteggia il Louvre sulla riva destra e sviluppa il susseguirsi dei ponti sopra un' ampia e placida Senna. Questo disegno di magistrale fattura non viene mai citato dai critici che si sono occupati del concorso. Con ogni probabilità, Nénot, impegnato in altri importanti progetti (la Sorbona a Parigi,monumento a Vittorio Emanuele II a Roma ), alla fine ha rinunciato a partecipare al concorso.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter