Alfred Vaudoyer
Monumento funebre

Monumento funebre commemorativo della difesa di Parigi : alzato
Alfred Vaudoyer (1846-1917), Henri Auguste Ratouin (1844-1917)
Monumento funebre commemorativo della difesa di Parigi : alzato
1871
Matita, penna e inchiostro nero, acquerello
Cm 113 x 81
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / René-Gabriel Ojéda


Progetto per un monumento funebre commemorativo della difesa di Parigi : veduta d'insieme del monumento sullo sfondo del paesaggio
Progetto per un monumento funebre commemorativo della difesa di Parigi : veduta d'insieme tratteggiata del monumento e due piani, uno generale, l'altro dell'edificio centrale
Progetto per un monumento funebre commemorativo della difesa di Parigi : parte centrale del monumento, rappresentazione dettagliata

Monument funéraire commémoratif de la défense de Paris : élévation [Monumento funebre commemorativo della difesa di Parigi : alzato]


Subito dopo la sconfitta di Sedan nel 1870 e i disordini della Comune nel 1871, l'Istituto propone agli allievi architetti dell'accademia delle Belle-Arti di commemorare l'eroismo dimostrato da coloro che lottarono per difendere Parigi. Il programma del concorso annuale Achille Leclère del 1871 prevede di edificare monumento "sulla cima di una collina che costeggia la Senna. La sua massa d'aspetto cupo e grandioso dovrà essere così imponente tanto da poter essere facilmente intravista da Parigi. I partecipanti dovranno essere abili nell'esprimere il pensiero del lutto e il ricordo del sacrificio [...]". Il concorso sarà vinto da Marcel Deslignières.

Il progetto che, per questa specifica circostanza, Alfred Vaudoyer presenta in collaborazione con Henri Ratouin, un suo compagno di bottega, è pensato come un'immensa tomba piramidale, preceduta da terrazze e sormontata da una statua della città di Parigi. L'edificio evoca l'architettura funebre dell'Antichità, in particolare il celebre Mausoleo di Alicarnasso. Questa superba composizione ricorda altresì, per la sua geometria e la sua semplicità, le opere realizzate alla fine del XVIII secolo. Per Alfred Vaudoyer questo è forse un modo per rendere omaggio a suo nonno, Antoine Laurent Thomas Vaudoyer (1756-1846) che fu una delle figure di spicco del neoclassicismo.

Nel novembre del 1871, di questo magnifico disegno, opera di studenti, venne anche realizzata un'incisione pubblicata sulla rivista Croquis d'architecture ed esposta al Salon del 1872. Il disegno testimonia altresì quanto questo argomento fosse importante e sentito dal popolo francese, traumatizzato dai recenti eventi. Nel 1872, il dipartimento della Senna bandisce un concorso per l'edificazione di monumenti commemorativi della difesa di Parigi.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter