Winslow Homer
Notte d'estate

Notte d'estate
Winslow Homer (1836-1910)
Notte d'estate
1890
Olio su tela
Cm 76,7 x 102
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Summer Night [Notte d'estate]


Winslow Homer esordisce come cronista-disegnatore durante la guerra di Secessione, prima di dipingere scene che descrivono la vita quotidiana dell'esercito e del mondo rurale con la precisione naturalista che caratterizzava all'epoca la pittura americana. Dopo un soggiorno parigino, Homer adotta per un periodo di tempo la tavolozza impressionista per poi trovare, in un secondo momento, il suo stile definitivo, in bilico tra realismo e simbolismo. Notte d'estate esprime perfettamente questa sintesi e può, per questo motivo, essere considerata uno dei primi capolavori di un'arte americana ancora in cerca d'identità.

Questo notturno ambientato in riva all'oceano trascende l'osservazione della realtà con un sentimento acuto della poesia e del mistero. Il chiaroscuro tinge d'incertezza le forme, mentre le figure fantomatiche di due donne danzano sulla riva. Se in questo caso è possibile e verosimile fare appello al ricordo delle Onde di Courbet, il lirismo tinto di misticismo che Homer esprime contribuisce alla creazione di un sentimento della natura tipicamente americano.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter