Maurice Denis
Sera di ottobre

Sera di ottobre (pannello per la decorazione della camera da letto di una fanciulla)
Maurice Denis (1870 - 1943)
Sera di ottobre (pannello per la decorazione della camera da letto di una fanciulla)
1891
Olio su tela
Cm 37,5 x 58,7
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Soir d'octobre(panneau pour la décoration d'une chambre de jeune fille) [Sera di ottobre pannello per la decorazione della camera da letto di una fanciulla]


Dipinto nel 1891, Sera di ottobre segna un momento chiave in cui l'arte di Denis diventa più sintetica. L'artista appartiene al gruppo dei giovani Nabis, che si dedica soprattutto alle pitture decorative come testimonia il pittore Jan Verkade: "un grido di guerra si levò da una bottega all'altra: più quadri di cavalletto [...] ci sono soltanto decorazioni".

D'altronde, nel 1892, nel corso dell'ottavo Salon des Indépendants, l'opera viene presentata assieme ad altri 3 quadri (Sera di Settembre, Aprile e Luglio) che componevano una serie intitolata Soggetto poetico (quattro pannelli per la decorazione della camera da letto di una fanciulla). Benché l'inverno non sia stato raffigurato, l'insieme è stato spesso interpretato come un ciclo delle Stagioni, tema già trattato da Poussin, Boucher e perfino Cézanne e che sarà affrontato da Vuillard nel 1892. I critici hanno altresì visto in quest'opera la rappresentazione simbolica di quattro momenti della vita di una donna. In Sera di ottobre, verrebbe raffigurato il momento della promessa d'amore. La giovane donna in abito rosa è, con ogni probabilità, Marthe Meurier, futura moglie del pittore, accompagnata dalla sorella Eva. Pegno d'amore nei confronti della sua fidanzata, questa scena altamente simbolistica evoca le emozioni del giovane pittore .

La tavolozza, in cui predominano tonalità madreperlacee e color mordorè, distribuite con sfumature, crea un cromatismo raffinato che conferisce all'insieme, una sensazione di serenità. Grazie al geniale effetto degli arabeschi delle figure femminili e in virtù dell'intrico di linee sulla corteccia dei castagni, caratteristica della iamatologia, Maurice Denis si rivela come uno dei capiscuola dell'Art Nouveau.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter