Anonimo
Fattorino dell'hotel del Palais d'Orsay

André Berland, fattorino dell'hotel del Palais d'Orsay
Anonimo
André Berland, fattorino dell'hotel del Palais d'Orsay
Posteriore al 1900
Stampa argentica
Cm 7,3 x 5
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

André Berland, groom de l'hôtel du Palais d'Orsay [André Berland, fattorino dell'hotel del Palais d'Orsay]


La stazione d'Orsay, inaugurata nel1900, subisce la soppressione delle grandi linee del traffico ferroviario nel 1939. Tuttavia, l'hotel di trecentosettanta camere annesso alla stazione chiude definitivamente le sue porte soltanto nel 1972. Nel 1978, sin da quando è stata presa la decisione di creare un museo dedicato all'arte del XIX secolo, la squadra incaricata dell'allestimento di tale progetto si è subito preoccupata di riunire e conservare tutti i cimeli ancora esistenti riguardanti la vecchia stazione e l'hotel ad essa annesso, tra i quali, in particolare, l'antico registro del personale. Inoltre, molti sono i donatori che, uno dopo l'altro, hanno dato il loro contributo offrendo oggetti un tempo appartenuti al vecchio hotel del Palais d'Orsay: lettere scritte su carta intestata, menu, argenteria di vario tipo. Articoli, questi, acquistati durante la dispersione a seguito della vendita all'asta della mobilia dell'albergo e perfino questo ritratto su carta di un giovane fattorino dell'hotel.

Accanto a grandi capolavori della storia della fotografia conservati nelle collezioni del museo d'Orsay, questo ritratto su carta apporta una nota commovente alla modesta ma pur sempre preziosa collezione dei ricordi che il museo ha messo assieme sull'edificio che lo ospita.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter