Edgar Degas
Hortense Howland

Hortense Howland
Edgar Degas
Hortense Howland
1895
Stampa argentica ottenuta da un negativo su vetro, ingrandimento
H. 33,7 ; L. 16,5 cm
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Gérard Blot

Hortense Howland


Hortense Howland (1835-1920), nata Louise-Marie Delaroche-Laperrière, è la sposa di un ricco Americano, William Edgar Howland. La donna, che vive separata da suo marito, frequenta gli ambienti artistici di Parigi, intrattiene una lunga corrispondenza con Eugène Fromentin, scrittore e pittore, che l'ama senza esserne ricambiato, frequenta Degas, i fratelli Halévy, Maupassant e anche Proust.
Come un gran numero di suoi contemporanei degli anni ottanta del XIX secolo, Hortense Howland è una fotografa dilettante. È certamente lei che suscita in Degas la passione per gli allestimenti fotografici di ispirazione teatrale. Difatti, prima di dedicarsi a sua volta alla fotografia, Degas organizza a Dieppe quadri viventi ai quali prendono parte anche i suoi amici e che, Walter Barnes, un fotografo del posto, riproduce.

In un secondo momento, nel corso dell'anno 1895, Degas si appassiona alla ripresa. Realizza numerosi ritratti dei suoi più intimi amici, ritratti di gruppo o figure isolate e ne parla diffusamente.
Tuttavia, mentre l'artista ricerca in generale effetti di chiaroscuro, l'immagine è qui ripresa in piena luce. L'effetto grafico è dato questa volta dalla figura scura della modella ripresa che spicca sullo sfondo chiaro di un tappeto steso sulla parete, creando così un'immagine relativamente atipica nel complesso delle opere fotografiche di Degas.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter