Pierre Bonnard
Crepuscolo

Crepuscolo, detto anche La partita di croquet
Pierre Bonnard (1867-1947)
Crepuscolo, detto anche La partita di croquet
1892
Olio su tela
Cm 130 x 162,5
© ADAGP, Paris - RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / DR


Crepuscolo, detto anche La partita di croquet

Crépuscule, dit aussi La partie de croquet [Crepuscolo, detto anche La partita di croquet]


La partita di croquet è una delle prime opere di Pierre Bonnard, cofondatore del gruppo dei Nabis nel 1888. La tela fu presentata nel 1892 al Salon des Indépendants con il titolo di Crepuscolo. Il quadro raffigura il giardino della dimora di famiglia, al Grand-Lemps, nel dipartimento dell'Isère. Sono riconoscibili da sinistra a destra il padre del pittore, sua sorella Andrée, suo cognato, il musicista Claude Terrasse in compagnia di un'amica. Sullo sfondo, cinque giovani donne vestite di bianco, ballano una carola sfrenata.

Il contrasto tra l'effetto decorativo del primo piano e la scena movimentata dello sfondo non è la sola audacia del quadro. Gli abiti dai tessuti quadrettati dei giocatori di croquet sembrano senza spessore, giustapposti come per una sorta di collage alle foglie. Il soggetto della tela è impressionista: i divertimenti di una bella estate in campagna. Tuttavia, Bonnard "il nabi molto giapponese", come amavano definirlo i suoi amici, raffigura la scena con colori uniformi e decorazioni, rifacendosi indubbiamente alle stampe giapponesi delle quali era un profondo estimatore. L'insieme fornisce il pretesto per la combinazione di un chiaroscuro di verdi nella trama dei quali si inseriscono le figure bianche.

"Cercavano di spingerci più lontano degli impressionisti e delle loro impressioni naturaliste di colori" dirà l'artista riferendosi agli anni della sua gioventù "L'arte non è mica la Natura!".




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter