Henri Fantin-Latour
Gruppo di poeti riuniti intorno ad un tavolo

Gruppo di poeti riuniti intorno ad un tavolo
Henri Fantin-Latour (1836-1904)
Gruppo di poeti riuniti intorno ad un tavolo
1872
Olio su tela
Cm 160 x 225
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Un coin de table [Gruppo di poeti riuniti intorno ad un tavolo]


Un coin de table è un ritratto di gruppo ed anche una testimonianza sulla storia letteraria del XIX secolo, del movimento poetico del Parnaso in particolare. All'estremità di un tavolo, un gruppo di uomini sono riuniti dopo un pranzo. Tre sono in piedi, da sinistra a destra: Elzéar Bonnier, Emile Blémont, Jean Aicard. Cinque sono seduti, Paul Verlaine e Arthur Rimbaud, Léon Valade, Ernest d'Hervilly, Camille Pelletan. Tutti sono vestiti di nero tranne uno, Camille Pelletan che, a differenza degli altri, non è un poeta ma un uomo politico. Emile Blémont che risalta sugli altri per la sua posizione centrale, acquista il quadro che dona al Louvre nel 1910.
In questo ritratto sono assenti due personalità di rilievo: Charles Baudelaire, scomparso nel 1867, e alla cui figura il quadro doveva inizialmente rendere omaggio, Albert Mérat che non desiderava essere raffigurato in compagnia di due personaggi chiacchierati come Verlaine e Rimbaud e pertanto fu rimpiazzato da un bouquet di fiori sulla destra.

Il formato della pittura, giudicato troppo grande dai contemporanei, fu assai criticato: "A chi è venuto in mente di consigliare al signor M. Fantin-Latour la scelta di misure epiche e monumentali per il suo quadro?... Tra le dimensioni ambiziose della tela e il suo soggetto esiste una contraddizione che, alla lunga, si rivela irritante".




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter