Léon Bonnat
Interno della Cappella Sistina

Interno della Cappella Sistina
Léon Bonnat (1833-1922)
Interno della Cappella Sistina
1875-1880
Olio su tela
Cm 45,5 x 59
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Intérieur de la Chapelle Sixtine [Interno della Cappella Sistina]


Grazie alle numerose donazioni e a vari legati della Signora Kann consorte di Eduard e di sua sorella, la Signora Cahen d'Anvers moglie di Albert, effettuati tra il 1925 e il 1929, le collezioni del museo d'Orsay si sono arricchite di opere del pittore Léon Bonnat. Accanto ad un autoritratto dell'artista all'età di ventidue anni e a una grande quantità di ritratti, tra i quali quelli delle due generose donatrici, figura questo straordinario <span class="italiquenoir"Interno della cappella Sistina dipinto probabilmente negli anni settanta del XIX secolo.

La raffigurazione quasi deserta e pressocché turistica di questo alto luogo del Vaticano (la cui ambientazione è appena accennata), è rapidamente delineata con una limitata gamma di colori, animata soltanto dalla presenza di un personaggio femminile, seduto in primo piano, sul lato sinistro, il viso girato di fronte. Questa donna che sta regolando il suo monocolo per poter meglio ammirare l'interno della cappella o, forse più semplicemente, per osservare il pittore intento a tracciare su un foglio uno schizzo di questo momento singolare, è con ogni probabilità la Signora Kann in compagnia della quale Bonnat fece un viaggio in Italia.

Con questo quadro, Bonnat ci offre la versione profana del Venerdì Santo nella cappella Sistina che aveva dipinto nel 1860, ispirandosi al quadro di Ingres del 1814, Il papa Pio VII nella cappella Sistina.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter