Léon Frédéric
Le età dell'operaio

Le età dell'operaio
Léon Frédéric (1856-1940)
Le età dell'operaio
1895-1897
Olio su tela (trittico)
Pannelli di sinistra e di destra: cm 163 x 94,5 Pannello centrale: cm 163 x 187
© ADAGP, Paris - RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski


Le età dell'operaio
Le età dell'operaio

Les âges de l'ouvrier [Le età dell'operaio]


Nel corso della sua carriera, Léon Frédéric, pittore simbolista di Bruxelles, ha inserito la sua opera nella grande tradizione barocca fiamminga. L'artista non esita a fare ricorso alla disposizione antica sotto forma di trittico e a riempire ogni pannello raffigurandovi una folla numerosa e incredibilmente espressiva nei gesti e negli atteggiamenti. Così avviene anche per questo trittico conosciuto come Le età dell'operaio che mette in scena decine di personaggi. Il pannello sinistro privilegia la rappresentazione di uomini ai lavori forzati; il pannello di destra, invece, quella delle donne nell'esercizio delle loro funzioni materne. Al centro, dall'infanzia alla giovinezza, sfilano coloro che, abbandonati gli studi, iniziano a lavorare come garzoni o nei cantieri.

A fare da contrappunto a questa marea umana che si dirige verso lo spettatore, al centro del quadro, vediamo allontanarsi sullo sfondo un corteo funebre che evoca l'ineluttabile epilogo di ogni esistenza.
La presenza di drappi rossi intorno al carro funebre, colloca questo estremo omaggio sulla scia delle rivendicazioni sociali che infiammarono la fine del XIX secolo e che una parte degli artisti contemporanei appoggiava.

Il disegno, la cui drammaticità è resa ancor più evidente dal ricorso ad una luce argentina che scivola sulle forme definendole in maniera netta e precisa, rafforza l'idea di animazione e di saturazione dello spazio voluta dal pittore.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter