Claude Monet
Londra, Il Parlamento

Londra, Il Parlamento. Effetto di sole nella nebbia
Claude Monet (1840-1926)
Londra, Il Parlamento. Effetto di sole nella nebbia
1904
Olio su tela
Cm 81 x 92
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Londres, le Parlement. Trouée de soleil dans le brouillard [Londra, Il Parlamento. Effetto di sole nella nebbia]


Il Parlamento di Londra è un tema che appare con insistenza nell'opera di Monet nel 1900. Il pittore lo poteva osservare soprattutto da una terrazza dell'ospedale Saint-Thomas, situato sulla sponda opposta del fiume, vicino al ponte di Westminster. La produzione londinese di Monet, che comprende anche vedute dei ponti di Charing Cross e di Waterloo è, a dire il vero, dominata dalle variazioni di luce e di atmosfera tipiche della celebre"fog", la nebbia che avvolge la città, specialmente nei mesi autunnali ed invernali.

Figura irreale e fantomatica, il Parlamento sorge come un'apparizione. L'architettura di pietra sembra aver perso ogni consistenza. Cielo ed acqua sono dipinte con le stesse tonalità, dominate dal malva e dall'arancione. In questa tela, la pennellata è sistematicamente frammentata in molteplici macchie di colore che delineano efficacemente la densità dell'atmosfera e della foschia. Paradossalmente, questi elementi impalpabili diventano più tangibili rispetto all'edificio indistinto e avvolto nell'ombra.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter