Jacques-Emile Blanche
Ritratto di Marcel Proust

Ritratto di Marcel Proust
Jacques-Emile Blanche (1861-1942)
Ritratto di Marcel Proust
1892
olio su tela
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / DR

Portrait de Marcel Proust [Ritratto di Marcel Proust]


Jacques-Emile Blanche, ritrattista stimato degli anni ottanta del XIX secolo, ci consegna un'immagine giovanile di Proust, qui raffigurato all'età di 21 anni, quando era ancora un semplice cronista mondano. Blanche sviluppa per l'occasione una tecnica brillante e rapida; tuttavia, in questo caso, il ritratto è caratterizzato da una grande compostezza e riveste un'importanza particolare.

Il giovane dandy è rappresentato in posizione frontale, in una posa ieratica (il quadro in origine era, con ogni probabilità, un ritratto in piedi). Il contrasto tra i toni molto scuri dell'abito e dello sfondo e l'incarnato del viso e del collo, impreziosito da un fiore di orchidea bianca all'occhiello, è particolarmente sorprendente. La nitidezza dei contorni, la materia fluida, la delicatezza della pennellata sono a servizio di una autentica interiorità. Il giovane Proust, dai grandi occhi scuri, dalla bocca sensuale è già un po' più di un semplice dandy: l'ovale perfetto del suo viso, il pallore della sua carnagione gli conferiscono un aspetto solenne, addirittura cristico. Il che spiega molto bene il motivo per il quale questo ritratto è ancora oggi la rappresentazione più conosciuta e più corrispondente al vero di colui che, di lì a poco, scriverà Alla Ricerca del tempo perduto. Proust ha tenuto questo quadro fino alla sua morte, avvenuta nel 1922.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter