Félix Vallotton
Ritratto del Alexandre Natanson

Portrait de Monsieur Alexandre Natanson
Félix Vallotton (1865-1925)
Portrait de Monsieur Alexandre Natanson
1899
Huile sur toile
H. 81 ; L. 65 cm
© RMN-Grand Palais (Musée d'Osay) / Hervé Lewandowski

Portrait de Monsieur Alexandre Natanson [Ritratto del Signor Alexandre Natanson]


Il gruppo dei Nabis, al quale appartiene Vallotton, è strettamente legato a La Revue blanche, periodico letterario fondato nel 1889 dai fratelli Natanson: Alexandre (1867-1936), Thadée (1868-1951) e Alfred (1873-1932), figli di un banchiere di origine polacca. Vallotton è uno dei fedeli collaboratori della Revue blanche, come i suoi colleghi Bonnard, Vuillard o Toulouse-Lautrec. L'artista ha lasciato numerose immagini dei Natanson, in particolare questo ritratto di Alexandre.

Alexandre Natanson, brillante uomo d'affari e giornalista, fa parte di questa intellighenzia di origine ebraica che occupa una posizione elevata nella borghesia parigina, in virtù del suo potere finanziario, delle sue innumerevoli attività nel mondo della stampa e del sostegno dato agli artisti di fama.
È un uomo all'apice del suo successo quello che Vallotton raffigura in questo ritratto del 1899 in cui il modello, elegantemente vestito, è seduto all'interno di un balcone davanti ad uno sfondo costituito da una fitta e scura vegetazione. Sulla parte bassa del quadro, in primo piano, la macchia di colore chiaro disegnata dalle ginocchia incrociate del modello serve a mettere in risalto questa composizione frontale molto classica. L'acutezza dell'osservazione psicologica trova un valido appoggio nella grande sobrietà della lavorazione.
Alexandre Natanson conservò questo ritratto appeso nel suo ufficio. Nel 1929, quando a seguito di gravi difficoltà finanziarie decise di mettere all'asta la sua collezione, il dipinto viene ritirato o riacquistato. In seguito, la tela resta di proprietà della famiglia Natanson, fino a quando, nel 2005, entra a par parte delle collezioni del museo d'Orsay.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter