Eugène Delacroix
La Caccia ai leoni

La Caccia ai leoni
Eugène Delacroix (1798-1863)
La Caccia ai leoni
Circa 1854
Olio su tela
Cm 86 x 115
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Gérard Blot

Chasse aux lions [La Caccia ai leoni]


Nel 1854, il responsabile dell'Amministrazione delle Belle Arti incarica Delacroix di eseguire "un quadro del quale dovrà sottopormi il soggetto ed il bozzetto". L'artista sceglie di riprendere un tema al quale pensava già dal 1847, quando ammirava le incisioni ricavate da Le Caccie di Rubens. Questa Caccia ai leoni rappresenta il bozzetto di un grande quadro finale consegnato nel 1855 ma sfortunatamente danneggiato a seguito di un incendio divampato nel 1870 nel museo di Bordeaux.

In questo lavoro preparatorio, l'influsso di Rubens è altresì evidente nella composizione strutturata dal colore piuttosto che dal disegno. La pennellata nervosa, rapida, dove è possibile sentire la mano dell'artista, traduce la passionalità della scena e la foga del pittore. Malgrado una difficoltosa identificazione degli elementi iconografici, al centro della tela, è visibile la figura di un cavallo impennato. In un'inestricabile e violenta mischia, i corpi degli animali sono distribuiti in un turbinio costruito sulla base di tre colori primari: blu, rosso, giallo e dominato dalle tonalità calde. L'armonia dei colori che caratterizza l'opera finita piacque tanto a Baudelaire che, a tal proposito, scrisse:
"Mai colori più belli, più intensi, penetrarono fino all'anima attraverso gli occhi".

La critica, invece, fu spesso ostile, rimproverando a Delacroix la stravaganza del colore e l'incomprensibilità della tela. Esponente per eccellenza del romanticismo, l'artista veste in questo caso i panni del pioniere. Per l'importanza che attribuisce alle masse di colore, per il carattere espressivo di un simile tumulto, possiamo affermare che questo bozzetto annuncia l'uso espressivo del colore che sarà in seguito adottato da molti pittori fondatori del modernismo.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter