Carl Milles
La Mendicante

La Mendicante
Carl Milles (1875-1955)
La Mendicante
1897-1904
Bronzo
Cm 30,4 x 17 x 18
© ADAGP - RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski


La Mendicante

Mendiante [La Mendicante]


Tra il 1897 e il 1904, lo scultore svedese Carl Milles (pronuncia "milès") risiede a Parigi. L'artista, benché entusiasta della capitale francese, è colpito dal gran numero di mendicanti che, lungo le strade cittadine, chiedono l'elemosina. Per questo motivo, lo scultore modella statuette simili a questa Mendicante che, nella loro immediatezza, hanno al contempo un valore documentario ed un grande impatto umano. Milles espone vari modelli dello stesso tipo al Salon della Société nationale des Beaux-arts del 1899.

Questa giovane Mendicante, che, esposta al vento e al gelo, con il braccio sinistro sorregge il suo bambino avvolto tra le coperte e con la mano destra chiede la carità ai passanti, suscita un sentimento di pietà e induce a riflettere sul destino dell'uomo. Queste figure naturalistiche procurano allo scultore un certo successo che si rivela, però, insufficiente a fargli ottenere commissioni per la fusione di modelli analoghi in un formato più grande. Nel 1903, Milles partirà alla volta del Belgio dove, la scoperta che perfino Constantin Meunier avverte le sue stesse identiche preoccupazioni, è per lui motivo di grande sorpresa.

Nei pressi di Stoccolma, sorge un museo dedicato a Milles, il Millesgården, una casa-bottega con un giardino, che si ispira all'Antichità greco-romana e che merita una visita.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter