Aristide Maillol
Ballerina

Ballerina
Aristide Maillol (1861-1944)
Ballerina
1896
Bassorilievo in legno
Cm 22 x 24,5 x 5
© ADAGP, Paris - RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean Schormans

Danseuse [Ballerina]


All'inizio della sua carriera Maillol si cimenta dapprima con la pittura, poi con la creazione di arazzi ed oggetti decorativi di legno, in stile Art nouveau. Le sue prime sculture risalgono agli anni 1895-1896. Si tratta inizialmente di tre piccoli rilievi, ricavati su rondelle di legno che non sono state private della corteccia e che presentano lumeggiature: questa Ballerina così come la Donna con il mandolino e la Donna seduta in posa meditativa, si possono ammirare al museo Maillol.

Le prime composizioni dell'artista hanno molti punti in comune con le sue prime pitture e i suoi primi arazzi. Inoltre, esse traggono ispirazione anche dalle incisioni su legno di Gauguin. Tuttavia, la grazia e la monumentalità che decreteranno il successo di Maillol, si trovano già in queste figure femminili. In seguito, Maillol comincia a realizzare statuine: dapprima le ricava dal legno, in un secondo momento, dato che il metodo da lui adottato è troppo lungo, le modella nella terra e poi le fa cuocere. A partire dal 1902, grazie all'aiuto del mercante d'arte Vollard che commercializza esemplari in bronzo di tale statue, Maillol trova acquirenti disposti a comprare le sue opere. Questa circostanza induce l'artista a dedicarsi esclusivamente alla scultura.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter