Victor Ségoffin
Danza sacra

Danza sacra
Victor Ségoffin (1867-1925)
Danza sacra
1905
Statua in marmo
Cm 250 x 140 x 80
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean Schormans

Danse sacrée [Danza sacra]


In questa opera di Victor Ségoffin intitolata Danza sacra, la violenza del movimento si coniuga ad una costruzione semplice quasi fino all'eccesso. La figura è rigidamente allineata lungo una diagonale, messa ancor più in evidenza dalla piega della stola; l'espressione imbronciata del viso ricorda le civiltà primitive, il ritmo e la scansione della danza trovano una sorta di equivalente scolpito. Il marmo stesso sembra lavorato nervosamente e riporta come onde tempestose gli sventolii della stoffa.

L'opera illustra in modo esemplare la strada intrapresa da Ségoffin, l'artista coniuga in una combinazione vigorosa la tradizione della composizione ad un trattamento virtuoso e senza sfumature del marmo, attinto dalla modernità. Ségoffin ne ricava una interpretazione molto barocca del movimento, che distende i corpi o li contrae fino a renderli rigidi e che deve indubbiamente molto alla gestualità del teatro e del dramma.

Questa vena creativa fiorisce soprattutto con Danza sacra, ideata nel 1903 per il Palazzo dell'Eliseo e che ha come pendant la Danza profana. Questo stile ricco e generoso procurò a Ségoffin prestigiose commissioni, per il Pantheon o il giardino del Luxembourg.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter