Jean-Baptiste Carpeaux
Le quattro parti del mondo

Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste
Jean-Baptiste Carpeaux (1827-1875)
Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste
1872 circa
Modello in gesso
Cm 280 x 177 x 145
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski


Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste (dettaglio)
Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste (dettaglio)
Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste
Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste
Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste (dettaglio)
Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste (dettaglio)

Les quatre parties du monde soutenant la sphère céleste [Le quattro parti del mondo che sorreggono la sfera celeste]


Nel 1867, il barone e prefetto di Parigi Haussmann, che ha dato alla città l'aspetto che ancora oggi possiamo ammirare, commissiona a Carpeaux una fontana per il giardino del Observatoire.
Lo scultore scelse allora di rappresentare le quattro parti del mondo che ruotano attorno alla sfera celeste. Le quatto allegorie non solo sono intente a danzare una carola ma girano anche su loro stesse. L'Europa appoggia a malapena i piedi per terra, l'Asia, con la sua lunga treccia, è quasi di spalle, l'Africa è di trequarti, l'America, con le penne in testa, ha il corpo di profilo ed il viso di fronte.

La predilezione per il movimento è una delle caratteristiche dell'arte di Carpeaux. La sua natura passionale era l'esatto contrario della calma neoclassica. La fontana viene sistemata sul posto soltanto nel 1874, appena un anno prima della morte di Carpeaux e dopo essere ricoperta di bronzo. Il groviglio di gambe non è per nulla piaciuto al pubblico dell'epoca.
Di due dei quattro busti, esistono anche opere indipendenti. Carpeaux trasforma la donna cinese in uomo e realizza diverse copie in materiali di vario tipp. La figura dell'Africa ha dato origine al busto scolpito da Carpeaux con la scritta Perchè nascere schiavo.
Il riferimento all'abolizione della schiavitù è anche visibile sulla statua: attorcigliata attorno alla sua caviglia c'è una catena rotta sulla quale l'America posa il piede.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter