Albert Bartholomé
Fanciulla che piange

Ragazzina che piange
Albert Bartholomé (1848-1928)
Ragazzina che piange
1894
Statua in bronzo
Cm 44 x 63 x 56
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean Schormans

Petite fille pleurant [Fanciulla che piange]


Albert Bartholomé, nato come pittore è approdato alla scultura dopo la morte di sua moglie, realizzando il monumento funebre di costei. La fama dell'artista è dovuta soprattutto al suo Monumento ai morti nel cimitero del Père-Lachaise a Parigi di cui la Fanciulla che piange è uno degli elementi.

Collocato all'estremità del viale centrale, questo monumento di pietra è composto da due piani: in basso, nella parte centrale, una coppia con il suo bambino dorme il sonno della morte, protetta da un angelo. Sopra questa nicchia, una porta a forma di trapezio simboleggia l'ingresso dell'aldilà. Una coppia è in procinto di entrarvi. Da destra e da sinistra, due cortei di uomini, donne e bambini si dirigono verso questa porta. La forma generale dell'opera trae ispirazione dai monumenti dell'antico Egitto così come dalle tombe neoclassiche del Canova.


Il monumento, inaugurato nel 1899, fu all'unanimità riconosciuto come un capolavoro e alcuni bronzi, raffiguranti varie parti del monumento vennero messi in commercio riscuotendo un grande successo. La Fanciulla che piange è una di queste riproduzioni, in formato minore, ispirate ad una delle figure laterali.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter