Gustave Courbet
Pianoterra

Gustave Courbet


Musée d'Orsay. Pavillon Amont, niveau 0© Musée d'Orsay / Sophie Boegly
Di formazione romantica, come testimoniano gli autoritratti che lo mostrano in veste di conquistatore o di uomo ferito, Gustave Courbet (1819-1877) fornisce il proprio apporto alla ricerca di verità dei suoi predecessori.
La sua formazione nella Parigi di Luigi- Filippo giunge a maturità quando il pittore incontra Baudelaire e affronta gli avvenimenti del 1848. Ben presto, la sua pittura, connubio sui generis di poesia e politica, ha la pretesa di essere tanto sincera quanto critica. L'Atelier, esposto nel 1855 per fare il punto sulla sua rivoluzione, colloca il pittore al centro della sua creazione e della società.
Lungi dall'essere una piatta imitazione della realtà, come lo dipingono i suoi detrattori sin dal 1849, il realismo ha la pretesa di esserne la traduzione vivente e personale.

Nativo della Franca Contea e fiero delle sue origini, Courbet comincia col riformare l'immagine dei contadini. Un enterrement à Ornans [Un funerale a Ornans], allegoria repubblicana, mostra in piedi gli abitanti della sua città natale. I braccianti indossano l'abito nero e, con fare altero, sfidano la capitale. Il grande formato è confiscato a vantaggio degli sconosciuti.
Dopo aver conferito loro una dignità nuova, il pittore affronta gli altri generi. I suoi paesaggi traboccano di linfa vitale e i suoi soggetti animalisti di energia, siano essi velati oppure no di malinconia. Un Courbet di questo tipo sarà subito accettato, contrariamente al pittore di nudi. I corpi, incarnati, sfuggono alle proporzioni ideali e alle linee perfette.
Il registro di Courbet è ampio in quanto spazia dall'immagine libertina alla crudezza assoluta di L'Origine du monde [L'Origine del mondo] (esposto alla sala 20), raffigurazione frontale di un sesso femminile e simbolo di una libertà di sguardo che non conosce limiti.

Verso l'alto

© Musée d'Orsay / Sophie Boegly

Verso l'alto

Opere commentate

Verso l'alto

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter