Il Nuovo Orsay

La ristrutturazione del museo

Con l'approssimarsi della fine del 2009, il museo d'Orsay dà il via ad un'opera di ristrutturazione museografica delle sue sale impressioniste e post-impressioniste situate all'ultimo piano e a quella dei quattro piani del "Pavillon amont" che vi danno accesso. Una migliore valorizzazione delle opere, un ampliamento delle superfici espositive, più comfort per i visitatori, migliore deflusso del pubblico e più sicurezza: sono questi i principali obiettivi dei lavori che verranno eseguiti nel corso di tutto il 2010. L'illuminazione e i colori delle pareti espositive saranno oggetto di una lavorazione particolarmente accurata.

Un nuovo circuito di visita

Questa sarà anche l'occasione per rivedere il circuito di visita conferendo allo stesso una nuova coerenza: l'impressionismo (Manet, Degas, Monet, Cézanne, Renoir, Sisley...) al 5º piano nella galleria rinnovata sotto la vetrata, il post-impressionismo (Van Gogh, Gauguin, la scuola di Pont-Aven, Cross, Seurat, Rousseau Il Doganiere) al piano intermedio Lille nelle sale anch'esse ristrutturate, i grandi quadri Nabis e le scuole straniere di arti decorative nel "Pavillon amont". Questa disposizione garantirà una migliore distribuzione dei visitatori nel museo. La galleria delle colonne, sale 42, 43, 44, 45 e 46, che ospita le opere post-impressioniste verrà trasformata in sala di mostre temporanee.

Per ulteriori informazioni

2009

2011

Galleria impressionista

Pavillon amont

Café de l'horloge

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter