Premio Museo d'Orsay

Nel 2006, il museo d'Orsay ha istituito un premio, denominato Prix du Musée d'Orsay, che viene assegnato ogni anno ad una tesi di laurea in storia dell'arte il cui argomento verte soprattutto sulla seconda metà del XIX secolo. Tale iniziativa si prefigge lo scopo di rafforzare i rapporti tra i musei e le università consentendo alle parti interessate di collaborare in maniera più proficua a sostegno dei giovani ricercatori della disciplina che hanno in comune.

Le suddette tesi rappresentano delle vere e proprie summe di conoscenze la cui diffusione è tuttavia molto spesso limitata. Alcune di questi elaborati, pur contenendo contributi fondamentali per il lavoro dei i ricercatori, non si rivelano particolarmente utili alla comunità degli storici d'arte. Il museo d'Orsay intende dunque contribuire alla pubblicazione degli apporti più significativi dei giovani dottori.

Premio 2015 - Bando di candidatura

Assegnazione del premio

Il premio viene assegnato da una giuria composta da cinque membri appartenenti al mondo accademico e a quello museale - ad una tesi discussa in ambito universitario, all' EPHE, all' EHESS, all'Ecole des Chartes, oppure ad una tesi di terzo ciclo discussa presso l'Ecole du Louvre.
La tesi presentata dovrà essere fedele a quella discussa all'esame di laurea e dovrà inoltre essere accompagnata dalla relazione della giuria, dal riassunto redatto al momento del deposito della stessa, da una lista delle pubblicazioni dell'autore e da una nota in cui quest'ultimo indica come intende rielaborare la tesi in vista della sua pubblicazione.

Modalità

I candidati sono invitati a far pervenire tutti i documenti richiesti al Presidente dell'Istituto Pubblico del museo entro e non oltre 9 gennaio 2015. L'incartamento, che deve contenere una lettera, la tesi in triplice copia e tutti i documenti sopra menzionati in cinque copie, va inviato al seguente indirizzo: 62, rue de Lille 75343 Paris cedex 07, con l'indicazione "prix du musée d’Orsay", all'attenzione di Alice Thomine-Berrada).

Premio 2014

Il premio 2014 è stato assegnato alla tesi di Eléonore Challline, Una strana sconfitta. I progetti dei musei fotografici in Francia (1850-1945), diretta da Michel Poivert e discussa il 21 febbraio 2014 all'Università Paris I Panthéon-Sorbonne.

Premi 2013

La vincitrice è Charlotte Foucher con Un simbolismo nascosto: le artiste donne negli ambienti simbolisti francesi al passaggio di secolo, sotto la direzione di Pascal Rousseau, Università di Parigi I. La giuria ha inoltre deciso di attribuire un premio ex aequo al lavoro di Carole Halimi, Il tableau vivant da Diderot ad Artaud e la sua estetica nelle arti visive contemporanee (XX-XXI secolo), sotto la direzione di Jean-Claude Lebensztejn, Università di Parigi I.

Premi 2012

Il premio Musée d’Orsay 2012 è stato assegnato a Clément Dessy, per la sua tesi "Gli scrittori di fronte alla sfida Nabi. Posizioni, pratiche di scrittura e influssi", discussa il 5 dicembre 2011 presso l’Université libre de Bruxelles, relatore: prof. Paul Aron.

Premi 2011 – decisione della giuria

Il 28 luglio 2011 la giuria del premio, denominato Prix du musée d'Orsay ha espresso la sua decisione finale.
Il premio 2011 è stato assegnato alla tesi di Nicholas-Henri Zmelty, Il manifesto illustrato in Francia, (1889-1905). Nascita di un genere?, università di Piccardia – Jules Verne, Relatore Prof Rémi Labrusse, discussa il 10 dicembre 2010.

La giuria ha altresì deciso di attribuire un primo premio ex-aequo di 1 000 €, senza il contributo di pubblicazione, come previsto dal regolamento, alla tesi di Christelle Lozère, Allestimenti nei"salotti coloniali" di provincia (1850-1896). Verso la comparsa di modelli espositivi coloniali, Università Michel de Montaigne-Bordeaux 3, Relatore Prof Dominique Jarrassé, discussa il 4 dicembre 2009, e di cui la giuria raccomanda caldamente la pubblicazione.

Premio 2010 – decisione della giuria

Giovedì 29 aprile 2010 alle ore 10,30 la giuria del Prix du musée d'Orsay si è riunita per l'assegnazione del premio per l'anno 2010.
La giuria era composta da Rémy Labrusse, professore presso l'Université de Picardie, Michaël Zimmermann, professore alla Katholische Universität Eichstätt-Ingolstadt, Philippe Durey, conservatore generale, direttore della Ecole du Louvre, Alice Thomine, conservatrice presso il museo d'Orsay e da Catherine Chevillot, conservatrice capo al museo d'Orsay, incaricata da Guy Cogeval, Presidente dell'Istituto pubblico del museo d'Orsay.

l premio è stato assegnato a Claire Le Thomas, Radici popolari di un'arte colta. Innovazioni cubiste e pratiche ordinarie di creazione (1907-1914) relatore professore Thierry Dufrêne, Université de Paris X – Nanterre, tesi discussa il 17 novembre 2008

Anche la tesi di Ruth Fiori, L'elaborazione di una coscienza patrimoniale parigina alla fine del XIX secolo: attori, pratiche e rappresentazioni (1884-1914) relatore Professore Dominique Poulot, Université de Paris I – Panthéon-Sorbonne, discussa il 30 giugno 2009, è stata ritenuta altrettanto meritevole e per questo motivo la giuria ha deciso di attribuirle un premio ex-aequo di 1 000 €, senza il contributo di pubblicazione, come previsto dal regolamento. La giuria raccomanda caldamente la pubblicazione di questo lavoro.

Premio 2009

Nel 2009, la giuria ha assegnato il Premio museo d'Orsay alla tesi di Raphaële Delas, Aimé et Louis Duthoit, ultimi scultori del Medioevo. Una bottega di produzione e di restauro di scultura medievale ad Amiens relatrice Prof.ssa Laurence Bertrand-Dorléac, Université de Picardie - Jules Verne.

La giuria era composta da Dominique Jarrassé, professore all'Université de Bordeaux-3, Michaël Zimmermann, professore alla Katholische Universität Eichstätt-Ingolstadt, Philippe Durey, conservatore generale, direttore dell'Ecole du Louvre, Alice Thomine, conservatrice presso il museo d'Orsay e da Guy Cogeval, Presidente dell'Istituto pubblico del museo d'Orsay.

Premio 2008

Giovedì 17 aprile 2008, dopo aver esaminato le dieci tesi che le erano state sottoposte, la giuria ha assegnato il Premio museo d'Orsay a Sarah Linford autrice della tesi Il Simbolismo e la Terza Repubblica: la tradizione come avanguardia, 1871-1915 relatori

Professor Jean-Paul Bouillon e Professor Todd Porterfield, Université de Clermont-Ferrand - Blaise Pascal e Université de Princeton (cotutela), tesi discussa il 20 febbraio 2007.

Premio 2007

Martedì 6 marzo 2007 alle ore 13, la giuria del Premio museo d'Orsay si è riunita per la designazione del vincitore del premio per l'anno 2007.

La giuria era composta da Dominique Jarrassé, professore all'Université de Bordeaux-3, Michaël Zimmermann, professore alla Katholische Universität Eichstätt-Ingolstadt, Philippe Durey, conservatore generale, direttore dell' Ecole du Louvre, Philippe Thiébaut, conservatore capo presso il museo d'Orsay e da Serge Lemoine, Presidente dell'Istituto pubblico del museo d'Orsay.

  • La giuria ha assegnato il premio alla tesi di Béatrice Joyeux-Prunel, "Nessuno è profeta in patria... ", ovvero la logica avanguardista. L'internalizzazione della pittura degli avanguardisti parigini, 1855-1914, Université de Paris I Panthéon-Sorbonne, relatore Professor Christophe Charles. In via eccezionale, secondo quanto previsto dal regolamento che consente di attribuire un premio speciale di 1 000 € senza il contributo di pubblicazione, ad una tesi classificata seconda, la giuria ha assegnato ad ex-aequo questo riconoscimento alle tesi di:
    • Laurent Houssais, André Fontainas (1865-1948), critico e storico d'arte, Université de Clermont-Ferrand II Blaise Pascal, relatore Professor Jean-Paul Bouillon,
    • Florence Rionnet, 1834-1954 nella diffusione della scultura nel XIX e nel XX secolo, considerazioni sulla produzione di bronzi e sulla storia del gusto, Université de Paris IV - Sorbonne, relatore Professor Bruno Foucart

Premio 2006

La prima edizione del Premio museo Orsay 2006 è stata assegnata a Emmanuelle Amiot-Saulnier autrice della tesi La pittura religiosa in Francia, 1873-1879.

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter