Torniamo all'antico e sarà un progresso

Silvestro LegaIl ritornello© Archives Alinari, Florence, Dist. RMN-Grand Palais / Nicola Lorusso
In via del tutto eccezionale, viene fatto posto alla musica antica italiana per ricordare che gli italiani, dalla seconda metà del XIX secolo, non furono gli ultimi a riscoprire la grandezza delle loro tradizioni musicali, dal Rinascimento all'epoca barocca, a diffonderne la conoscenza di tali composizioni e a eseguirle. Così facendo alimentarono la produzione contemporanea e la riflessione sulla rinascita di una musica "pura" capace di opporsi al predominare del repertorio lirico.
Sotto l'egida della frase pronunciata da Giuseppe Verdi nel 1871 – "Torniamo all'antico e sarà un progresso" –, vi proponiamo una serie di nove concerti di musica antica per ricordare che il merito della sua diffusione e della sua rinascita, mediante l'adattamento dei grandi nomi del passato musicale italiano, spetta alla Generazione dell'80 (musicisti nati negli anni ottanta del XIX secolo). Gian Francesco Malipiero realizzò le prime edizioni moderne delle opere di Monteverdi, Alfredo Casella, invece, curò quelle dei maestri fiorentini del XIV secolo e di Scarlatti, Ildebrando Pizzetti si occupò del repertorio italiano del XV e del XVI secolo. Ottorino Respighi curò l'adattamento della musica per violino di Locatelli, Tartini, Vivaldi, Porpora…

Concerto Italiano
Rinaldo Alessandrini, direction
Claudio Monteverdi
Madrigaux, extraits des Livres 2 à 7

 
gio 21 febbraio 2013 - 20h00
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Concert exceptionnel

Bernarda Fink, mezzo-soprano
Academy of Ancient Music
Rodolfo Richter, direction
Francesco Maria Veracini
Ouverture, en sol mineur, n° 6
Tarquinio Merula
Hor ch'è tempo di dormire, op. 13
Antonio Vivaldi
Concerto, en mi majeur "L'Amoroso", RV 271 ;
Sovvente il sole, extrait de Andromeda liberate ;
Concerto, en ré majeur "L'Inquietudine", RV 234
Tomaso Albinoni
Concerto, en do majeur, G 99, op. 9, n° 9
Giovanni Battista Ferrandini
Cantate Il pianto di Maria

 
gio 28 febbraio 2013 - 20h00
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Christophe Coin, violoncelle, basse de viole
Martin Zeller, violoncelle, basse de viole
François Guerrier, clavecin
Cello versus gamba


Jean-Marie Leclair
Sonates en trio pour violons et basse continue, op. 4
Antoine Forqueray
Pièces de viole, première suite : "La Forqueray"
Pièces de viole, deuxième suite : "La Leclair"

François Couperin
La Forqueray, extrait du "Troisième livre des pièces pour clavecin, 17e ordre"
Arcangelo Corelli
Sonate en trio pour violons et basse continue en do majeur, op. 2, n°3
Marin Marais
"Caprice ou sonate", extrait du Quatrième Livre des pièces de viole
Jean Barrière
Sonate pour violoncelle
Basse continue en do majeur, n°4, Livre 4

Martin Berteau
Sonate à deux violoncelles et basse continue, op. 1 n° 6
Joseph-Marie-Clément Dall'Abaco
Sonate à deux violoncelles en fa majeur
Sonate à deux violoncelles en la majeur

Antonio Vivaldi
Sonates pour violoncelle et basse continue en sol mineur, RV 42

 
gio 4 aprile 2013 - 20h00
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Lorna Anderson, soprano : L'Età dell'Oro
Romina Basso, mezzo-soprano : La Virtù
David Wilson-Johnson, basse : La Senna
Tom Robson, ténorThe King's Consort
Robert King, direction
Antonio Vivaldi
La Senna festeggiante, RV 693

 
gio 23 maggio 2013 - 20h00
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter