Carpeaux (1827-1875), uno scultore per l'Impero

Jean-Baptiste CarpeauxPescatore con conchiglia© Image courtesy of the National Gallery of Art, Washington
Jean-Baptiste Carpeaux, figlio di un muratore e di una merlettaia di Valenciennes, si costruisce un destino fuori dal comune strettamente legato alla "festa imperiale" durante il regno di Napoleone III.
Carpeaux, per quanto fosse un artista singolare nell’ambiente del suo tempo, rappresentò una delle più perfette incarnazioni dell’ideale romantico dell’artista maledetto: tutto questo in virtù della sua breve e splendente carriera, concentrata in una quindicina di anni, dell’intenso, appassionato e accanito lavoro sui soggetti da lui scelti o a lui commissionati (il padiglione di Flora del Louvre, La Danza per il Teatro dell'Opera di Parigi di Charles Garnier).

Lo scultore del sorriso e il pittore del movimento, l’eccellente ritrattista, il disegnatore della corte delle Tuileries, l’attento osservatore di ciò che avviene sulla strada, è anche un grande ammiratore di Michelangelo che sprofonda incessantemente in una cupa malinconia, abbozzando a grandi tratti, sin dai suoi inizi, la tragedia antropofaga di Ugolino e, in seguito, la fantomatica lucentezza di un sentimento religioso colmo d’inquietudine, la violenza di scene di naufragi o di angoscianti autoritratti.
Questa retrospettiva, la prima dal 1975 dedicata a Carpeaux, scultore, pittore e disegnatore, intende esplorare l’opera contrastata di una delle figure maggiori della scultura francese della seconda metà del XIX secolo, che a detta di Alexandre Dumas, sembrava "più vivo della vita".

Comitato scientifico

Edouard Papet, conservatore capo al museo d'Orsay
James David Draper, conservatore al Metropolitan Museum of Art di New York

La Mostra è inoltre presentata al Metropolitan Museum of Art di New York, dal 4 marzo al 26 maggio 2014

Mostra organizzata dal museo d'Orsay e dal Metropolitan Museum of Art, New York

Si ringraziano

24 giugno - 28 settembre 2014

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter