Chaïm Soutine (1893-1943). L'ordine del caos

tableau
Chaïm SoutineCameriere ai piani© RMN-Grand Palais (Musée de l'Orangerie) / Hervé Lewandowski
Questa retrospettiva è organizzata partendo da ventidue quadri di Soutine conservati nelle collezioni del museo dell'Orangerie. Queste opere erano state riunite dal collezionista e mercante d'arte Paul Guillaume il quale, nel 1922, a seguito della scoperta di questi "ritratti ove la misura e la demenza lottano e si compensano", fece conoscere un artista la cui potenza espressionista e la cui tavolozza ardente erano uniche nella Parigi del periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale.
Al di là della leggenda del pittore tormentato, che finisce coll'occultare un'opera esacerbata, fuori dalle regole, l'influsso che Soutine esercitò sugli artisti di fine Novecento, richiede di guardare con occhi diversi un pittore del tutto originale, difficile da interpretare e a tutt'oggi incompreso in Francia.
La mostra riunirà le opere di Soutine passate tra le mani di Paul Guillaume e opere di altri artisti. Il percorso espositivo si svilupperà in ambito cronologico e tematico, facendo chiara allusione all'abitudine di Soutine di dipingere serie.

Commissario

Marie-Paule Vial, direttrice, museo dell'Orangerie

3 ottobre 2012 - 21 gennaio 2013

Parigi, museo dell'Orangerie

Results
/0

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter