Nella bottega

fotografia
AnonymeRodin che scolpisce il busto di Falguière© Musée d'Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
La rappresentazione della bottega dell'artista, tema tradizionale dal Rinascimento,rinnovato in epoca romantica, sia dalla pittura che dalla letteratura, conosce uno nuovo sviluppo con l'invenzione della fotografia.Pittori, scultori, architetti e gli stessi fotografi si compiacciono di farsi ritrarre nella loro bottega, luogo dove creano, ricevono e mettono in scena il loro talento. Un disordine sapientemente organizzato dove sono sparpagliati calchi in gesso, cavalletti, piccoli trespoli, stampe e specchi,salotti dove ricevono ed espongono, botteghe riccamente decorate degli artisti alla moda, botteghe all'aperto dei cultori dell'arte en plein-air, la bottega dell'artista riflette anche il genio creatore del suo proprietario.

Il fotografo valorizza questo luogo speciale con fotografie in posa o, al contrario, ne ritrae la sua essenza fugace e mutevole scattando istantanee. Modelli nudi o visitatori in giacca e cappotto popolano questi luoghi creativi; il legame stretto che unisce l'artista ed il suo modello è così svelato.

Facente parte di una collezione di un museo delle belle arti, questa raccolta di fotografie riunisce un numero consistente di immagini di bottega che raffigurano l'artista all'opera, intento a scoprire i modelli. Un'ottantina di fotografie della collezione del Museo d'Orsay sono esposte. Esse raffigurano, tra le altre cose, e a titolo di esempio, le botteghe di Camille Corot, Pierre Prins, Bartholomé, Mucha, Forain, Delaherche, Gérôme, Carabin, Bugatti, Bonnard, Rodin.

Coordinatore della mostra


Dominique de Font-Reaulx, conservatrice del museo d'Orsay

pubblicazione

Nell'atelier
de Font-Réaulx Dominique
5 continents / Museo d'Orsay
10 €

15 febbraio - 15 maggio 2005
Museo d'Orsay

Galleria fotografica


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter