Musée d'Orsay: Dolce Vita? Dal Liberty al design italiano (1900-1940)

Dolce Vita? Dal Liberty al design italiano (1900-1940)

Antonio DonghiCirque équestre© Droits réservés © Luca Carrà fotografo
Nell'Italia di inizio Novecento, le arti decorative ereditano un'importante tradizione artigianale e artistica e si fanno al tempo stesso interpreti del desiderio di progresso di una Nazione appena unita. Ebanisti, ceramisti e maestri vetrai lavorano in stretta collaborazione con i più grandi artisti dell'epoca, dando così vita a un vero e proprio "stile italiano".

Questo periodo di straordinaria creatività è presentato attraverso un percorso cronologico composto da un centinaio di opere. Il cosiddetto stile "Liberty" che si va affermando all'inizio del secolo è già percepibile nelle creazioni di Carlo Bugatti, Eugenio Quarti e Federico Tesio, in dialogo con l'opera dei pittori divisionisti. Una seconda sezione della mostra è dedicata al futurismo, la cui estetica ispirata al progresso e alla velocità si estende a tutti gli ambiti della vita.

In seguito, il ritorno al classicismo, declinato in Italia attraverso molteplici forme, si esprime nelle ceramiche di Gio Ponti o nei vetri di Carlo Scarpa, prima di approdare al severo linguaggio del Novecento.
Contemporaneamente, lo stile razionalista è destinato a caratterizzare ormai la nascita del "design" modernor.

 

Comitato scientifico

Guy Cogeval, presidente dell'istituto pubblico del museo d'Orsay e del museo dell'Orangerie
Beatrice Avanzi,conservatrice al museo d'Orsay
Irene de Guttry, storica dell'arte
Paola Maino, storica dell'arte
La mostra sarà presentata anche a Roma, Palazzo delle esposizioni, dal 16 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016.

Questa mostra beneficia del Patronato del Ministerio dei beni e delle attività culturali e del turismo (MIBACT).



Il museo d'Orsay ringrazia per il loro generoso sostegno: Il Circolo Italiano dei Mecenati, Panerai e Monte Paschi Banque.


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
TwitterInstagramGoogle+YouTubeDailymotion