Edward Burne-Jones (1833-1898). Un maestro inglese dell'immaginario

Edward Burne-Jones 
 (1833-1898)
 La Roue de la Fortune
 [La ruota della Fortuna]
 1883 
 Olio su tela
 Cm 200 x 100
 Parigi, museo d'Orsay
Edward Burne-Jones La ruota della Fortuna© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Gérard Blot
Il posto notevole che Burne-Jones occupò nell'arte del suo tempo si spiega con l'ambizione delle sue aspirazioni e la diversità delle sue realizzazioni. Dal preraffaellismo, al quale si riallacciò nei primi anni della sua carriera, al simbolismo, del quale fu uno dei grandi precursori, passando attraverso le numerose collaborazioni con William Morris nel campo delle arti decorative, Burne-Jones sviluppò un universo estetico rivolto esclusivamente verso l'immaginario. Questa visione onirica esercita oggi lo stesso fascino come nel secolo scorso.La mostra affronta cronologicamente e tematicamente tutti gli aspetti dell'opera di Burne-Jones; sono state inoltre riunite pitture e opere grafiche ma anche tappezzerie, vetrate, libri illustrati e gioielli - opere famose dell'artista o pezzi più rari.


Coordinatori

: Stephen Wildman, conservatore della Ruskin Library, Università di Lancaster, Laurence B. Kanter, conservatore della Robert Lehman Collection, The Metropolitan Museum of Art di New York e Laurence des Cars, conservatrice del museo d'Orsay.

4 marzo - 6 giugno 1999
Museo d'Orsay

Spazio riservato alle mostre temporanee


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter