Ferdinand Hodler (1853-1918)

Ferdinand Hodler
 (1853-1918)
 La pointe d'Andey, vallée de l'Arve (Haute Savoie) [La punta d'Andey, valle dell'Arve. Alta Savoia]
 1909
 Olio su tela
 Cm 67,5 x 90,5
 Parigi, museo d'Orsay
Ferdinand HodlerLa punta d'Andey, valle dell'Arve. Alta Savoia© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Gérard Blot
In vita, Ferdinand Hodler fu considerato come uno degli artisti più importanti e come uno dei capofila della modernità. Nato a Berna nel 1853, vive a Ginevra fino alla morte avvenuta nel 1918, portando avanti una carriera europea, costellata da successi e da scandali. Egli è un membro dei principali movimenti artistici di Secessione e assiste alla consacrazione della sua opera a Vienna, Berlino e Monaco. Nel 1891 Parigi tributa un grande successo al suo quadro manifesto La Notte (Berna, Kunstmuseum) che, al contrario, la città di Ginevra accusò di oscenità, vietandone persino l'esposizione. Proprio nello stesso momento l'artista riceve importanti commissioni pubbliche da Zurigo, Jena , Francoforte e dalla stessa Ginevra .Queste sono per l'artista altrettante occasioni per sperimentare la sua predilezione per una pittura semplificata, monumentale e decorativa. Hodler è anche un ritrattista che non riserva concessioni e un paesaggista senza pari.

Commissario generale

Serge Lemoine, presidente del museo d'Orsay
Commissario
Sylvie Patry, conservatrice presso il museo d'Orsay

In coproduzione con la RMN

Con il sostegno di Pro Helvetia, Fondazione

svizzera per la cultura

 

Pro Helvetia

13 novembre 2007 - 3 febbraio 2008

Spazio espositivo

Accesso con il biglietto museo

Con il sostegno de
Pro Helvetia
Sponsor

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter