Manet, inventore del Moderno

pittura
Edouard ManetAmazona© Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid
Più che una retrospettiva monografica, Manet, inventore del Moderno si prefigge di esaminare e fare luce sulla situazione storica di Edouard Manet (1832-1883), tra il retaggio riaffermato del romanticismo, l'impatto dei suoi contemporanei e il flusso mediatico della sua epoca.
Sfidando i maestri antichi, da Fra Angelico a Vélasquez, Manet mostra tutta la sua modernità. Questa mostra, inoltre, prende di nuovo in esame i tanti legami che il pittore ha saldamente instaurato e interrotto con la sfera pubblica e politica. La modernità, infatti, è anche una questione di affiliazione se non addirittura di contrapposizione. Il percorso si sofferma dunque sull'insegnamento di Thomas Couture, sullo stimolo di Baudelaire, sulla riforma dell'arte religiosa, sull'immaginario erotico, sull'arte del frammento (frammentato), sul rapporto con la pittura femminile (Berthe Morisot, Eva Gonzalès), sulla tentazione mondana, sull'impressionismo ritardato come sulla complicità con il Mallarmé più cupo. 

La ricostruzione della mostra della "Galleria della Vita moderna", organizzata tra il marzo e l'aprile del 1880 all'inizio del Salon, consente anche di analizzare il significato che Manet attribuiva al concetto di "creazione in Repubblica". In altre parole Manet, inventore del Moderno conferisce una posizione di qualità all'opera tardiva, poco conosciuta e soprattutto non compresa appieno se la si rende una banale tappa verso "la pittura pura".
Si tratta della prima manifestazione globale che la Francia dedica a Manet dopo la memorabile mostra del 1983 alle Gallerie nazionali del Grand Palais, organizzata da Françoise Cachin, l'allora direttrice del museo d'Orsay.

Coordinatore

Stéphane Guégan, conservator del museo d'Orsay

Con il sostegno della Bank of America Merrill Lynch

Card Type:
Job Number:
Group Name: BAC_Merrill Lynch
Sector: BAC_Core
Group Code: BAC
Plastic Type:
Image ID (PictureCard Only):
UG ID (Ultragraphix Only):






5 aprile - 17 luglio 2011
Museo d'Orsay
Exposition temporaire

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter