Manet... Velázquez...La maniera spagnola nel XIX secolo

pittura
Edouard ManetLola di Valence© RMN-Grand Palais (musée d'Orsay) / Gérard Blot
Alla metà del XIX secolo, Velázquez soppianta Raffaello che non è più preso a modello dagli artisti più innovativi. Tuttavia, non è il solo.Cresce l'ammirazione per Murillo, Ribera, Zurbarán e, ovviamente, per Goya, conosciuto inizialmente per le sue incisioni e che appare come un mediatore tra il Secolo d'oro spagnolo e la pittura moderna del tempo.

La mostra riunisce alcuni tra i più prestigiosi capolavori della pittura spagnola ammirati all'epoca ed ora dispersi. Queste opere permetteranno di percepire l'influsso esercitato sul modo di dipingere di artisti tra i quali Delacroix, Millet, Courbet, Degas e altri ancora nei confronti di una serie considerevole di pitture maggiori di Manet.

Coordinatori della mostra


Geneviève Lacambre, conservatrice generale onoraria del Patrimonio, museo d'Orsay e Gary Tinterow, Engelhard Curator of 19th-Century European Painting, coadiuvato da Deborah Roldan, The Metropolitan Museum of Art di New-York

La Mostra è stata realizzata dalla Réunion des musées nationaux (RMN), il museo d'Orsay ed il Metropolitan Museum of Art, in collaborazione con il museo del Prado, con il contributo on Francia d'ABN AMRO

La Mostra è stata altresì presentata al Metropolitan Museum of Art di New York, dal 4 marzo all'8 giugno 2003

Questa mostra è organizzata con la partnership mediatica del Figaroscope e del canale Mezzo

17 settembre 2002 - 12 gennaio 2003
Museo d'Orsay

Spazio riservato alle mostre temporanee


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter