Thomas Eakins (1844-1916). Un realista americano

Couverture
CQuesta retrospettiva presenta per la prima volta in Francia le pitture, fotografie e sculture principali di colui che fu, assieme a Winslow Homer, il più grande artista americano del volgere del secolo.

Formatosi a Parigi presso Bonnat e Gérôme, Thomas Eakins praticò un mestiere improntato alla precisione scientifica per rappresentare soggetti contemporanei tipicamente americani, in particolare l'universo sportivo. L'opera d'Eakins è altresì essenziale per affrontare i rapporti tra pittura e fotografia nel XIX secolo.

La mostra pone l'accento sui rapporti complessi e stimolanti tra le due tecniche. Questo confronto mette in luce un artista ossessionato dalla rappresentazione del corpo ed esplora spesso con audacia un tema fondante della cultura e dell'immaginario americani moderni.

Coordinatori

Darrel Sewell, The Robert L. Mc.Neil, Jr., curator of American Art, The Philadelphia Museum of Art, W. Douglass Paschall, Research Associate and Coordinator Department of American Art, The Philadelphia Museum of Art e Laurence des Cars, conservatrice del museo d'Orsay

La Mostra è stata organizzata in collaborazione con il Philadelphia Museum of Art di Filadelfia, la Réunion des musées nationaux (RMN), il museo d'Orsay ed il Metropolitan Museum of Art di New York.

Questa mostra ha beneficiato del sostegno della Henry Luce Foundation di Filadelfia ed è stata organizzata con la partnership del canale televisivo Paris Première.

La mostra è stata altresì presentata al Philadelphia Museum of Art dal 4 ottobre 2001 al 6 gennaio 2002 ed al Metropolitan Museum of Art di New York dal 18 giugno al 15 settembre 2002

5 febbraio - 12 maggio 2002
Museo d'Orsay

Sala n° 56 alla sala n° 60


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter